Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2019

I proprietari saranno obbligati a proteggere le loro case - nelle ricevute ci sarà un conteggio sull'antiterrorismo

Il pagamento di servizi per la protezione antiterrorismo delle case è probabile che sia un altro elemento del costo dei proprietari di case

Su iniziativa del Ministero delle Costruzioni, la fornitura di protezione antiterrorismo per condomini diventerà una misura obbligatoria. Una serie di requisiti sviluppati in questo settore sono già stati soddisfatti, ma l'implementazione dell'intero complesso richiederà finanziamenti da parte dei proprietari di appartamenti. Al momento, il progetto di decreto governativo "Su approvazione dei requisiti per la sicurezza antiterrorismo dei condomini e la forma della scheda di sicurezza di un condominio", proposto dal Ministero, ha già superato la fase di discussione pubblica.

Ministri dei requisiti sviluppati in conformità con la legge federale N 35-FZ "Sulla lotta al terrorismo". Per le strutture pubbliche e i luoghi di permanenza di massa di persone, incluse le istituzioni educative, scientifiche e culturali, tali fatture sono già state emanate.

Il progetto prevede la divisione di grattacieli in tre categorie in base al grado di minaccia di un potenziale attacco. Più alta è la categoria assegnata alla casa, più gravi saranno le misure di protezione.

  • La prima categoria sono le case situate nel comune, dove quattro o più atti terroristici sono stati commessi o impediti negli ultimi tre anni. Il numero di potenziali vittime nella casa sarà di oltre 1mila persone e il potenziale danno materiale sarà di oltre 1 miliardo di rubli.
  • La seconda categoria sono le case situate nel comune, dove negli ultimi tre anni sono stati commessi / impediti due o tre atti terroristici. L'area residenziale va dai tre ai dieci piani, con il numero di potenziali vittime da 500 a 1mila persone e danni da 500 mila a 1 miliardo di rubli.
  • La terza categoria - i restanti condomini.

L'assegnazione di categorie e la verifica del rispetto delle misure di protezione antiterrorismo sarà una commissione speciale, che comprenderà sia i rappresentanti dell'organizzazione di gestione o l'associazione dei proprietari di casa, sia i rappresentanti degli enti locali del Servizio federale della Guardia nazionale e del Ministero delle situazioni di emergenza. Dopo aver stabilito la categoria di casa per trenta giorni, la commissione redige una scheda di sicurezza per lui sotto la classificazione di sicurezza. Il passaporto verrà aggiornato almeno una volta ogni cinque anni.

Quindi, per ogni casa, verrà sviluppato un piano d'azione individuale per garantire la protezione contro le attività terroristiche, in base alla categoria assegnata. Le norme esistenti per limitare l'accesso agli scantinati, ai solai e ai tetti delle case e informare i residenti sugli algoritmi delle azioni in caso di attacco terroristico resteranno comuni a tutte le categorie.

Gli inquilini della casa dovranno probabilmente pagare per l'attuazione del piano per proteggere l'edificio dai terroristi - oggi sia gli avvocati che i rappresentanti delle società di gestione prevedono l'apparizione di una colonna corrispondente nelle ricevute di pagamento.

Come affermato nella risoluzione, "La procedura per finanziare la detenzione di misure volte a garantire la protezione antiterrorismo di un condominio è approvata dai proprietari dei locali del condominio in occasione di un'assemblea generale dei proprietari".

Secondo il documento, se la casa cade nella prima categoria di pericolo, i proprietari dovranno spendere soldi in sistemi di allarme (allarme) di sicurezza centralizzati, compresa la videosorveglianza. E anche sul sistema di illuminazione di sicurezza, che fornirà la possibilità di una panoramica visiva del territorio.Inoltre, nelle case della prima e della seconda categoria si dovrà organizzare una rotonda e un'ispezione della casa, compresi i sistemi di ingegneria e i parcheggi nelle vicinanze.

Il Ministero delle Costruzioni, nella stesura della risoluzione, ha approfittato dell'esperienza di altri paesi - nella pratica mondiale, i proprietari pagano sempre per la protezione delle loro case contro tutti i tipi di minacce. Spetta agli organismi specializzati sviluppare raccomandazioni per i sistemi di sicurezza e stabilire requisiti minimi per l'attuazione di queste raccomandazioni.

La questione della protezione delle abitazioni suburbane non è da attacchi ipotetici, ma dalle vere minacce degli amatori al profitto a scapito degli altri, la sezione del profilo è dedicata a TheWick.

Lascia Il Tuo Commento