Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2019

Passaporto catastale anziché tecnico

La procedura di registrazione degli immobili diventa ogni anno sempre più difficile.

Passaporto catastale anziché tecnico - - Commento del Direttore Generale dello Stato Unitario Impresa Lenoblin Inventory "I.Cherny
Il 1 ° marzo è entrata in vigore la legge federale "Sul catasto immobiliare dello Stato", che è stata progettata per cambiare completamente il sistema esistente di inventario tecnico e contabilità degli immobili residenziali e non residenziali. Che cosa accadrà ai cittadini che entreranno nell'ITV dopo i documenti dopo il 1 ° marzo e in che modo la nuova legge sarà attuata nella pratica, abbiamo chiesto a Irina Chernykh, direttore generale dello Stato unitario dell'impresa Lenoblin Inventory.
- Irina Evgenievna, la prima domanda: quali "sorprese" aspettano coloro che contatteranno l'ITV dopo il primo numero?
- Prima di tutto, i nostri clienti dovranno affrontare il fatto che dovranno formulare correttamente ciò che vogliono ricevere da noi, cioè che tipo di documento hanno bisogno.
- Spiega, per favore, cosa si intende?
- Il fatto è che i nostri legislatori credono che siamo nel processo del nostro lavoro, intendo durante l'inventario tecnico, otteniamo informazioni ridondanti sull'oggetto, di cui i proprietari non hanno affatto bisogno. Pertanto, nel quadro dell'attuazione della legge, l'ordine del Ministero della Giustizia del 18 febbraio 2008 n. 32 ha approvato le forme di passaporto catastale, che ora pubblicheremo, invece del solito per tutti i "passaporti tecnici".
- Sono molto diversi?
- Molto forte. Voglio sottolineare che la nuova legge sottolinea che nell'inventario vengono prese in considerazione solo le informazioni necessarie per la registrazione dei diritti sugli oggetti immobiliari. Tutte le altre caratteristiche ottenute nel processo di inventario tecnico, e ce ne sono davvero molte: il materiale della fondazione e delle pareti, i parametri dei locali, la presenza di finestre, porte, tubature, fognature e simili. Non troverai nulla di questo nel nuovo passaporto catastale. Contiene un minimo di caratteristiche e si compone di due pagine: una con una descrizione della proprietà, la seconda - un piano situazionale.
In effetti, sono d'accordo che per registrare i diritti, questo è abbastanza. Ma la legge non tiene conto del fatto che tutte le caratteristiche che identifichiamo e descriviamo nel processo di inventario sono necessarie anche per altri scopi. In particolare, forniamo ogni anno informazioni sulle azioni immobiliari alle agenzie statistiche, che devono solo conoscere il deprezzamento della casa, se ha acqua corrente, fornitura di gas e così via.
Tra le altre cose, per il calcolo del valore dell'inventario sono necessarie numerose caratteristiche aggiuntive (lo stesso deprezzamento della proprietà e il suo volume cubico), che nessuno ha ancora sostituito con nulla. È da questo valore che viene assunta la tassa di proprietà. In secondo luogo, il valore di inventario è necessario in alcuni casi, in particolare, quando si effettua una transazione in forma notarile, perché in conformità con questo costo, il notaio addebita una tassa statale per le sue azioni. E nei nuovi passaporti, la colonna "valore di inventario" è semplicemente assente.
- E come quindi essere cittadini?
- Pertanto, osservo che ora, quando vengono da noi, le persone dovrebbero capire chiaramente quale documento hanno bisogno. Se è necessario solo per la registrazione della proprietà, allora si può fare con il passaporto catastale, che siamo obbligati a rilasciare dal 1 ° marzo. Qualsiasi altro documento rilasciato dopo tale data non sarà valido per il servizio di registrazione. La verità è che c'è un'eccezione. Questa regola non si applica ancora al giardino, al cottage, alle singole case e ai garage, i cui diritti sono emessi in forma semplificata in conformità con la cosiddetta legge sull'amnistia della dacia.Per quanto riguarda questi oggetti, viene mantenuta la possibilità di registrare il diritto sulla base di una dichiarazione e di un passaporto tecnico rilasciato su un modulo appositamente approvato. Vorrei in particolare attirare l'attenzione sul fatto che tutti i documenti da noi emessi prima del 1 marzo sono validi e legittimi. Non è necessario modificare nulla e riprovare.
Per quanto riguarda il passaporto catastale, se una persona lo accompagna dal notaio per certificare la transazione, molto probabilmente avrà dei problemi, perché, come ho già detto, questo documento non indica il valore dell'inventario e altre caratteristiche che i notai sono usati per riflettere nei contratti.
- Si scopre che ora, devi solo correre di nuovo da te e fare una richiesta? Invece di prendere immediatamente tutto il pacchetto necessario, come era prima?
- In linea di principio, può succedere. Pertanto, in previsione di tale situazione, abbiamo deciso al nostro incontro che, oltre al passaporto catastale, avremo bisogno di ciò che viene chiamato "just in case", i cittadini emetteranno un certificato del valore di inventario degli immobili, e non verrà addebitato alcun costo aggiuntivo.
Se un cittadino ha bisogno di un passaporto tecnico contenente una descrizione completa della sua proprietà, ora dovrà indicarlo nella sua domanda, in modo che in seguito non avremmo alcuna lamentela sul fatto che gli abbiamo consegnato il documento sbagliato.
- Si scopre che dal 1 ° marzo, si interrompe la raccolta di informazioni che non si riflette nel passaporto catastale? E se qualcosa è necessario oltre a lui, per favore, a pagamento?
- No, non esattamente. Il fatto è che la legge non è ancora entrata pienamente in vigore. Il periodo di transizione è impostato a 1 gennaio 2010. Da quel momento si prevede di introdurre la registrazione catastale degli oggetti immobiliari in tutto il paese. E poi la procedura per descrivere gli oggetti e metterli su record cambierà completamente.
E durante il periodo di transizione, dobbiamo svolgere pienamente le nostre attività e ottenere tutta la massa di caratteristiche che abbiamo ricevuto, ovvero, disegnare tutti i piani completamente, per calcolare, rispettivamente, il valore di inventario e così via. A proposito, nessuno ci ha sollevato l'obbligo alla fine dell'anno di presentare i dati del servizio fiscale su tutti gli oggetti immobiliari di proprietà di privati. Pertanto, formeremo l'inventario nello stesso volume e inseriremo il passaporto tecnico che abbiamo rilasciato in precedenza. Ma la legge prevede che le informazioni successive saranno raccolte solo per quanto necessario per il catasto immobiliare.
- Qual è la mancanza di informazioni tecniche?
- In primo luogo, le informazioni che abbiamo sugli immobili riguardo alle loro condizioni reali, l'usura è spesso richiesta dai governi locali per costruire i loro piani di ristrutturazione o di riparazioni importanti. In secondo luogo, è spesso necessario che il titolare del diritto effettui una valutazione di mercato della proprietà, come un mutuo. Dal passaporto tecnico, il perito può ottenere quasi tutte le informazioni di cui ha bisogno. Non troverà nulla di necessario nel passaporto catastale. Bene, ho già parlato delle agenzie statistiche, che ricevono anche informazioni da noi sullo stato degli alloggi sul nostro territorio.
In realtà, risulta che l'ITV richiede molte informazioni. Spesso non è possibile trovare alcun documento sulla proprietà, se esiste per un tempo molto lungo, e nel file di inventario deve essere trovato qualcosa. E non solo i privati ​​richiedono informazioni da noi, ma anche organizzazioni, agenzie governative, pubblici ministeri e tribunali. Quindi, la pratica dimostra che nessuna informazione è superflua. Tutti i dati che raccogliamo sono tutti richiesti in una forma o nell'altra.
- A cosa servono questi due anni di transizione?
- Affinché le autorità federali del catasto, che in precedenza avevano registrato solo appezzamenti di terreno, si preparassero alla registrazione catastale di tutti gli altri beni immobili (ad esempio, progetti di costruzione di capitali, come vengono chiamati nella legge). Fino a questo punto, i corpi dell'inventario tecnico continueranno a essere coinvolti nella descrizione degli oggetti immobiliari e della loro contabilità.
Più tardi, quando la legge entrerà in vigore per intero, questa procedura cambierà completamente. Sarà simile a quello che ora esiste per la terra. I documenti tecnici relativi alla definizione e descrizione delle caratteristiche dell'oggetto saranno preparati da ingegneri catastali. Si presume che questa sia una funzione commerciale, e questo lavoro può essere eseguito da chiunque possa ottenere lo stato di un ingegnere catastale e non solo i corpi tecnici dell'inventario. L'ingegnere catastale descriverà gli oggetti e consegnerà i documenti da lui preparati all'agenzia catastale federale, che effettuerà la registrazione catastale.
- Cioè, i lavoratori di BTI diventeranno senza problemi questi stessi ingegneri catastali?
- Contiamo su questo, ma insieme a noi potrebbero esserci altre organizzazioni commerciali private, altri ingegneri catastali che faranno anche questo lavoro.
- Da dove verranno gli ingegneri catastali, chi li preparerà?
- La legge prevede che a livello del governo della Federazione Russa i requisiti per queste persone saranno formulati. Già ci sono bozze di documenti su questo argomento. Si presume che se una persona ha un'istruzione specialistica secondaria, sarà approvato un elenco di professioni i cui proprietari possono qualificarsi per il titolo di ingegnere catastale. Per quelli con istruzione superiore, non sembra esserci alcuna restrizione, cioè avere un'istruzione superiore, anche una giornalistica, se lo si desidera, è possibile qualificarsi per la qualifica di ingegnere catastale. È vero, per questo dovrai superare un esame di qualificazione. Questo esame sarà preso dalla commissione creata nell'argomento della Federazione Russa. Questo esame dovrebbe essere passato utilizzando strumenti di automazione. Nella forma, questo assomiglierà al passaggio dell'USO. Si è già detto che circa 2mila domande saranno preparate sui documenti regolatori che in una certa misura influenzano le attività relative alla descrizione degli oggetti immobiliari. Ciò include 7 codici della Federazione Russa, vari SNIP e una massa di altri documenti normativi, e hanno già contato circa 150, la cui conoscenza è necessaria per ottenere lo status di ingegnere catastale.
- A proposito, riguardo alla legge. La sua adozione richiederà una modifica della legislazione già in vigore?
- Il catasto dell'Agenzia Federale degli Immobili ha contato circa 50 atti normativi che devono essere adottati anche a livello federale affinché la Legge possa iniziare a lavorare in pieno vigore. Inoltre, è necessario modificare le leggi federali esistenti. Un tale progetto, lo so, è e dovrebbe essere presto considerato dalla Duma di Stato in seconda lettura. Tuttavia, al paragrafo 8 dell'articolo 47 della legge "Sul catasto immobiliare dello stato" c'è una regola che stabilisce la priorità di questo documento rispetto ad altri in termini di regolazione delle relazioni che esso riguarda. Cioè, sembra esattamente come dovrebbe essere applicato se c'è qualche contraddizione tra gli atti legislativi. Ma in generale, la pratica mostrerà.
- E in conclusione della nostra conversazione, cosa consiglieresti a quelle persone che registreranno i loro diritti sugli immobili nel prossimo futuro?
"Ti consiglio di non rimandare a domani quello che puoi fare oggi." Come dimostra la pratica, e il mio, più di dieci anni di esperienza in questo campo, la procedura per la registrazione immobiliare diventa ogni anno sempre più difficile.Per non contattare più volte l'ITV, raccomando, almeno durante il periodo transitorio, di ricevere entrambi i documenti contemporaneamente: il passaporto tecnico e catastale. Non hanno un periodo di validità, e prima o poi torneranno utili!

Lascia Il Tuo Commento