Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2020

Occhio onniveggente

Non molto tempo fa, potevamo vedere solo i sistemi di videosorveglianza solo in film di spionaggio "a la James Bond". Fortunatamente, i progressi non stanno fermi. E tutti i tipi di sistemi di videosorveglianza si sono consolidati nella nostra vita.

Le aziende moderne giorno dopo giorno ci mostrano i loro ultimi sviluppi in questo settore. E se prima era necessario montare corpi macchina voluminosi e allungare decine di metri di fili, cambiando radicalmente l'aspetto presentabile della casa o dell'ufficio, ora il moderno mercato della tecnologia può offrire molte opzioni, soddisfacendo le esigenze di ogni consumatore.
A seconda di dove il cliente desidera installare un sistema di videosorveglianza: in un appartamento o in un ufficio, in un cottage o in un piccolo negozio, e la scelta tra le attrezzature varierà. Oggi puoi scegliere il tuo sistema di sorveglianza: esplicito o nascosto, cablato o wireless.

Quindi, cosa è incluso in un tipico sistema di videosorveglianza:
- Videocamere. Ad oggi, puoi scegliere cablato o wireless, nascosto o esplicito, a colori o in bianco e nero, ecc.
- Videoregistratori (così come quadranti, multiplexer e server video), che, di fatto, svolgono una funzione, ovvero, ricevono ed elaborano il segnale video proveniente dalla telecamera.
- Lenti.
- Alimentatori.
- Monitor.
Videocamere
Oggi, ci sono un numero enorme di videocamere sul mercato. Tra questi ci sono: standard, cupola, miniatura e strada.
Secondo la legge russa, il sistema di videosorveglianza nei luoghi pubblici dovrebbe essere esplicito. Ecco perché, una telecamera standard è l'opzione più comune. Tali telecamere sono solitamente installate in negozi, uffici, centri culturali. Inoltre, le telecamere standard vengono utilizzate per monitorare i veicoli e controllare la produzione. Tali fotocamere sono le più versatili, perché consente di scegliere un'immagine a colori o in bianco e nero, risoluzione (da debole, che consente di vedere solo i contorni e molto in alto, dove è possibile vedere anche i più piccoli dettagli). Alcune fotocamere standard sono dotate di obiettivi separatamente, il che rende possibile scegliere un obiettivo con le caratteristiche richieste.
Le seguenti sono le telecamere dome più comuni, progettate per funzionare come parte dei sistemi di videosorveglianza - nei supermercati, nei casinò, negli hotel, negli uffici, nelle banche. Utilizzato laddove un gran numero di zone di videosorveglianza e elevate esigenze di qualità dell'immagine. Queste telecamere sono disponibili sia in colore che in bianco e nero.
Inoltre, varie modalità consentono alla telecamera dome di monitorare continuamente il movimento di un oggetto, anche se si sposta sotto la telecamera. C'è un altro vantaggio della telecamera dome: per strada non ha paura della pioggia o della neve, e tutto grazie alla cupola, che proteggerà contro le avversità naturali.
Le videocamere miniaturizzate hanno dimensioni ridotte, il proprio corpo e possono essere installate in quasi tutte le stanze, rimanendo invisibili. Queste telecamere sono incluse nel sistema di sorveglianza nascosta e sono ideali per la protezione di un appartamento, ufficio o casa di campagna.
Le telecamere esterne sono diverse in quanto possono lavorare in condizioni più difficili, a differenza delle loro "controparti casalinghe". Questi livelli di temperatura e umidità. Per proteggere le telecamere dalle temperature estreme, vengono utilizzati termoconduttori con riscaldamento automatico incorporato. Se è necessario osservare il perimetro di un edificio o un'area protetta, la telecamera esterna viene installata su dispositivi rotanti con scansione orizzontale e / o verticale.Una tale combinazione di dispositivi consente un'efficace videosorveglianza sull'intero perimetro dell'oggetto.
Le telecamere wireless trasmettono segnali video utilizzando segnali radio a 2,4 GHz. Sono molto convenienti in quanto non richiedono l'installazione specializzata di costosi cavi di segnale video, è sufficiente fornire un'alimentazione a 220 V e il raggio di ricezione del segnale del segnale può raggiungere 1 km, grazie alle antenne direzionali.
DVR
Il segnale ricevuto dalla videocamera viene trasmesso al dispositivo ricevente. Questa funzione nel sistema di videosorveglianza può eseguire DVR, quad, multiplexer o server video.
Il DVR è un dispositivo indipendente che registra le informazioni sui dischi rigidi. Di norma, i DVR sono semplici da installare e senza pretese da mantenere, molto affidabili e, soprattutto, hanno un costo contenuto. Naturalmente, non dovremmo dimenticare che sono molto meno competitivi rispetto ai sistemi basati su PC (i cosiddetti server video), ma per oggetti semplici che non richiedono la risoluzione di compiti specifici, il DVR sarà la soluzione ottimale. Questo dispositivo è in grado di elaborare i segnali da diverse videocamere connesse, registrare automaticamente le osservazioni e anche fornire funzionalità di monitoraggio tramite accesso remoto (ad esempio, Internet).
L'incapacità dei DVR consecutivi di visualizzare tutte le videocamere allo stesso tempo ha spinto gli sviluppatori a creare un nuovo dispositivo: un quad. Mette l'immagine di tutte le telecamere collegate su uno schermo, divisa in quadrati uguali (da cui il nome).
Un'altra caratteristica molto conveniente e rilevante di questo dispositivo è l'ingresso di allarme. Quando viene ricevuto un allarme, la telecamera corrispondente passa dalla modalità quad a tutto schermo. La commutazione di un allarme in modalità schermo intero è particolarmente importante nella modalità di registrazione video. Ma anche qui, non senza inconvenienti: il quad di solito non ha una funzione di registrazione, quindi, oltre a ciò, è richiesto uno speciale videoregistratore.
La migliore alternativa ai quadranti video è i multiplexer.
I multiplexer classici eseguono il multiplexing (commutazione) di segnali video da diverse telecamere di sorveglianza ricevute e formano due tipi di segnali di uscita video: uno per la visualizzazione su un monitor di videosorveglianza e l'altro per la registrazione su un videoregistratore (videoregistratore).
I segnali video dall'output del multiplexer al monitor video formano contemporaneamente le immagini di tutte le videocamere sullo schermo. Quindi se 16 videocamere sono collegate al multiplexer, le immagini video di ciascuna videocamera verranno visualizzate sullo schermo del monitor video, una in ciascuna delle 16 finestre. Allo stesso tempo, l'operatore può selezionare qualsiasi videocamera per la visualizzazione a schermo intero delle sue informazioni video sul monitor video.
Se un cliente ha bisogno di un potente sistema di videosorveglianza di sicurezza, un sistema basato su PC (personal computer) è il più adatto. Permette di risolvere molti problemi e requisiti specifici.
E uno degli ultimi successi nel campo della trasmissione del segnale video è l'uso dei canali GSM. I sistemi di videosorveglianza remota via GSM sono il trasferimento di un'immagine a un telefono GSM (senza utilizzare il GPRS).
Le telecamere remote si collegano al registratore, in combinazione con il trasmettitore GSM, e un piccolo programma è installato sul telefono cellulare che consente di controllare / cambiare le videocamere. Se la fotocamera dispone di un sensore di movimento, in primo luogo ricevi un SMS, che indica l'inizio della registrazione, quindi ti connetti con il cellulare con una password al DVR e ottieni un video in tempo reale. È possibile collegare fino a tre videocamere a questo sistema.
Così, hai l'opportunità di guardare l'appartamento o l'ufficio direttamente sullo schermo del tuo telefono cellulare. Ovviamente, questa tecnologia di acquisizione di video può essere considerata solo come "sorveglianza operativa di emergenza video", perché la qualità dell'immagine su un piccolo schermo non consente di godere dell'immagine a lungo e di visualizzare piccoli dettagli. Tuttavia, questo può essere molto efficace per la visualizzazione rapida e mobile della tua proprietà. Attualmente, non tutti i modelli di telefono GSM supportano questo servizio, ma la loro lista è in continua espansione.
Obktivy
L'obiettivo della fotocamera, infatti, il suo cuore, o meglio, l'occhio e la vigilanza di un tale "occhio" dipende dalle capacità dell'obiettivo.
Gli obiettivi moderni sono standard, grandangolare e a fuoco lungo.
Gli obiettivi standard sono limitati a una distanza media di 5-17 metri.
Copertura grandangolare di un'area ampia (a volte fino a 1200) da una distanza di 0 a 5 metri.
Gli obiettivi a fuoco lungo possono riprodurre immagini da lunghe distanze, grazie alla presenza dello zoom ottico, ma allo stesso tempo forniscono un angolo di visione limitato.
Prima di fare una scelta su uno o un altro obiettivo, è necessario decidere le condizioni in cui verrà utilizzato questo obiettivo. Le caratteristiche dell'obiettivo devono corrispondere alle caratteristiche e alle caratteristiche del camcorder. Inoltre, gli obiettivi a fuoco ampio sono utili per ottenere immagini dettagliate di oggetti vicino alla fotocamera, mentre i modelli a fuoco stretto sono più adatti per ottenere immagini a una distanza accettabile. Una videocamera con obiettivo incorporato può essere acquistata sul mercato e tale oggetto sarà molto più economico di una fotocamera e di un obiettivo acquistati separatamente.
Fonti di energia
Affinché il sistema di videosorveglianza funzioni correttamente, non può fare a meno di una fonte di alimentazione. Fondamentalmente, tutti i sistemi di videosorveglianza operano da una presa convenzionale. Ma se ad un certo punto l'elettricità non scorre? La scelta della fonte di alimentazione dipende dal DVR utilizzato. Per un videoregistratore funzionante a 12V. Alimentatore di backup perfetto, ad es. in caso di interruzione di corrente, questa sorgente di backup consentirà all'intero sistema di funzionare senza interruzioni.
monitor
Il monitor riproduce il segnale proveniente dal camcorder dopo aver attraversato i dispositivi di trasferimento del segnale video. È importante mettere in relazione le funzionalità della fotocamera e del monitor in modo che l'effettivo funzionamento di una telecamera a colori ad alta risoluzione non sia distorto su un monitor in bianco e nero con scarsa visibilità. I monitor possono essere basati su tubi a raggi catodici, nonché su cristalli liquidi, plasma, proiezione, ecc.
Con piena fiducia possiamo dire che l'era dei dispositivi analogici sta lasciando e sta cedendo il passo al digitale. E tutto grazie ai loro chiari vantaggi:
- Il sistema digitale consente di salvare le informazioni per un lungo periodo e non influisce sulla qualità dell'immagine.
- Funzionamento continuo in modalità "scrittura".
- Per visualizzare le informazioni non è necessario interrompere la registrazione.
- Ricerca più facile e veloce dei frammenti desiderati.
- Possibilità di creare copie di alta qualità dell'originale.
- Possibilità di trasmettere il segnale a / immagine via Internet.
Nella maggior parte dei casi i nostri sistemi di videosorveglianza sono misti. Ciò significa che il segnale video è formato dalla matrice della videocamera in forma digitale. Inoltre, questa informazione digitale viene convertita dall'elettronica della telecamera in un segnale analogico, che viene successivamente inviato a un dispositivo di digitalizzazione, che lo trasforma in forma digitale. Il segnale digitalizzato può essere salvato su qualsiasi supporto di memorizzazione o trasmesso tramite il modulo di interfaccia.
Le caratteristiche e le attrezzature dei sistemi di videosorveglianza dipendono dalle esigenze del cliente.Di norma, la configurazione minima di tale sistema comprende videocamere, dispositivi di elaborazione del segnale video (videoregistratori, schede di acquisizione video, ecc.) E dispositivi di visualizzazione video (monitor video). Nei sistemi di videosorveglianza più grandi installare dispositivi di controllo e ausiliari aggiuntivi.
E se ti interessa davvero la sicurezza della tua casa o dell'ufficio, affidati ai professionisti.

Загрузка...

Lascia Il Tuo Commento